Definizione

La cessione del quinto è una formula di finanziamento a tasso stabilito e con il rimborso che prevede rate dello stesso importo.
Il nome deriva dal fatto che la rata si calcola come un quinto dello stipendio o della pensione.

Interessati

Non tutti possono usufruire, su www.finanzasulweb.it maggiori informazioni in merito, di questa forma di finanziamento, difatti solo chi ha un contratto da dipendente a tempo indeterminato (sia nel settore pubblico che in quello privato) o è un pensionato può richiedere questo tipo di finanziamento.

Rimborso

Un’altra particolarità prevista dalla legge per la cessione del quinto è che a rimborsare le rate non sia il richiedente ma il datore di lavoro nel caso del dipendente, l’istituto previdenziale nel caso del pensionato.
Al momento di ricevere lo stipendio il dipendente vedrà decurtato dal datore di lavoro lo stipendio di un quinto del dovuto.
Analogamente il pensionato riceverà un quinto in meno della pensione dovuta.

Eccezioni

In taluni casi è possibile richiedere un contratto di delega di pagamento che permette di ricevere un finanziamento più corposo e in cambio la rata sarà maggiore e potrà arrivare al massimo a un importo pari a due quinti dello stipendio o della pensione.

Importo del Finanziamento

C’è un limite all’importo che si potrà richiedere e questo limite viene calcolato in base ai seguenti fattori:
anzianità di servizio
TFR accumulato al momento
Stipendio Netto Mensile o Pensione mensile

Più saranno alti questi numeri, più alto sarà l’indice di affidabilità assegnato dall’istituto creditizio e in ultima analisi più alto sarà l’importo del finanziamento che si potrà richiedere.
Nel caso la retribuzione mensile per qualche motivo diventi più bassa di quella dichiarata, o addirittura se si viene licenziati, il richiedente è tenuto per legge a comunicare alla Banca l’avvenuta variazione delle condizioni.

Documentazione necessaria

Il richiedente deve presentare la seguente documentazione :
certificato di identità
certificato della propria azienda che contenga la retribuzione (lorda e netta), l’importo del TFR maturato al momento della richiesta
ultima busta paga ricevuta
l’impegno dell’azienda a pagare la rata mensile prevista

Vantaggi

Essendo le condizioni al contorno relativamente rassicuranti per un Istituto di Credito, di norma è quasi sicuro che il finanziamento venga concesso.