Se state cercando un notaio a Milano, avrete il proverbiale imbarazzo della scelta: i professionisti operanti nel distretto di Milano, Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese sono infatti circa 500. Un buon numero di studi notarili tra cui scegliere, non c’è che dire, di cui una buona parte naturalmente operanti sulla città capoluogo di Regione. Su questo tema è bene subito chiarire che il numero di notai operante in un dato territorio non è arbitrario né, per così dire, “autoregolamentato” dal mercato. Il numero di notai di Milano e dintorni, così come di tutti gli altri territori italiani, è infatti determinato periodicamente da un apposito decreto.

Lo spirito di questa organizzazione è di far sì che ogni città e provincia abbiano un numero adeguato di studi notarili rispetto agli abitanti, così che tutti possano accedere senza particolari difficoltà ai servizi di questi professionisti che, ricordiamolo, sono prima di tutto pubblici ufficiali. Se non esistessero i notai, infatti, le loro funzioni potrebbero essere svolte solo da magistrati (con evidente aggravio di tempi e costi e grossi problemi organizzativi). Proprio per evitare questi problemi, lo Stato ha previsto dunque questa figura professionale altamente specializzata, in grado di fornire ai cittadini una consulenza di alto livello sia legale sia fiscale, il cui compito è tra gli altri quello di garantire il raggiungimento di un risultato concordato tra le parti e sancito tramite accordi stabili e di grande valore in caso di controver
sie
(il cui numero diminuisce comunque drasticamente già in modo naturale proprio grazie all’esistenza degli atti notarili). Detto questo, risulta evidente come sia di grande importanza che i territori siano adeguatamente coperti perché i cittadini possano accedere comodamente a questi servizi: chiarita questa figura professionale, è giunto dunque il momento di scegliere il vostro notaio a Milano.

Come scelgo il notaio a Milano che fa per me?

Come abbiamo visto, di notai a Milano ce n’è più d’uno, anzi, ce ne sono davvero molti. Il che è sicuramente un bene, perché ci consente di avere un maggior “spazio di manovra” nelle nostre decisioni, ma ci mette anche di fronte al proverbiale imbarazzo della scelta. Dunque, tra i diversi studi notarili di Milano, come scelgo quello che fa per me? La risposta non è di certo facile né si può dare una ricetta predeterminata che guidi verso una scelta sicura, perché la gran parte degli elementi che guidano questa decisione è molto personale. Competenza, serietà e imparzialità vanno infatti date per scontate, in quanto sono i fondamenti stessi della professione notarile. Potremmo certo guardare il preventivo, ma rischieremmo di ridurre tutto a un dato che, per quanto importante, non dovrebbe certo essere l’unico a contare. Quello
che sarebbe bene cercare di valutare appieno è infatti ciò che potremmo definire “qualità percepita del servizio”: in altre parole, non abbiate paura a chiedere, a testare la disponibilità del notaio a fornirvi la consulenza che ritenete necessaria, a valutare l’accoglienza dello studio e tutti quegli aspetti che possono farvi sentire maggiormente seguiti e a vostro agio. Nelle vostre ricerche per trovare il notaio a Milano perfetto per voi, non dimenticate infatti che questo professionista è davvero probabilmente il massimo esperto nelle questioni di sua competenza ed è dunque una preziosa fonte di consulenza e consiglio: non rinunciamo a questa possibilità per troppa fretta.